Dateci Telefoni più Veloci

La Storia dimostra che gli umani commettono gli stessi errori ogni volta che è in procinto di arrivare un cambiamento tecnologico di grande portata, sottovalutano e temono in egual misura il cambiamento tecnologico, addirittura lo combattono.
[_________ReD_OrC__&___Alnytak__________]

Nella storia moderna il caso madre parte dalla c.d. Rivolta di Lud, che diede vita al movimento luddista, l’uomo contro la macchina, ossia i lavoratori tessili contro le macchine che poi furono impiegate per sostituire gran parte di essi.

Henry Ford, il creatore della omonima e celeberrima casa automobilistica, e uno dei più grandi pensatori e scrittori Anti-Semiti di sempre:

ha detto: “Se avessi chiesto alle persone quello che desideravano che Io dessi loro, avrebbero risposto: cavalli più veloci.”, Ford ha evidenziato perfettamente l’importanza di pensare in modo più ampio, diverso e in modo da abbracciare l’innovazione.

In tempi ancora più recenti , nel 1995, Bill Gates e’ ospite del David Letterman Show e cerca di convincere un pubblico , poco impressionato dalle sue parole, che qualcosa chiamato Internet avrebbe trasformato le loro vite. Mentre il Patron di Microsoft parlava con esaltazione di eMail, navigazione web e di come tutto questo avrebbe trasformato diversi settori, l’intero pubblico rise, tutti… risero.

Nel 1995 tutti sottovalutarono l’arrivo della Rete e di come questa avrebbe rivoluzionato il nostro mondo, le nostre vite, le nostre abitudini, le professioni, il commercio, l’industria, ma la maggioranza non volle ascoltare, i ragazzi del computer vennero definiti cretini, borderline, pazzi, falliti… Ecco perchè Blockbuster e Kodak e interi settori si sbriciolarono tra una risata ed un’altra, mentre noi incominciavano a connetterci tra di noi da un posto all’altro del pianeta.

Ma quanto abbiamo imparato da questo passato?

Parlando oggi di bitcoin, blockchain e criptovalute, VPN, Social Network con tecnologia a scalare, e-Commerce Mondiale, molti forse ora non stanno più ridendo, e piangono davanti ai loro negozi falliti, sputando fuoco d’odio contro i cinesi, e contro la stessa Internet.

Eppure Internet può essere usata anche da loro per avvantaggiarsi nel loro commercio o affari in generale, ma la maggioranza di questi incapaci e avidi vigliacchi non ci riesce.

Questa maggioranza di individui invece di andare avanti acquisendo nuove nozioni tecnologiche, è regredita sia nell’apprendere di nuove informazioni utili, sia nell’uso dell’ hardware atto per questo fine.

Dai PC Desktop, sono passati a laptop, e ora si muovono in massa su fragili e piccoli smartphone mangiavista, standosene rannicchiati e rinchiusi dentro un volgare social network che li costringe ad usare le loro vere identità, esporre informazioni personali, i loro affetti, abitudini, desideri, figli, amici, le loro intere vite esposte a tutti, comprese le loro idee, le loro opere d’ingegno, e il tutto fatto non per accrescere la loro ricchezza materiale e spirituale, ma quella di facebook, cioè non proprio un soggetto che sta aiutando o mai aiuterà le loro vite.

Come se il Louvre fosse usato per ospitare gli animali dello Zoo e della foresta, una bolgia farneticante ed impazzita, invisa a Noi Sviluppatori che lavoriamo da decadi a tecnologie software e hardware da e per la rete.

Se chiedi a questi utenti cosa sia un URL, o di digitare l’url nel suo campo, cosa sia un browser, un link, un hyperlink, nozioni base per chi deve capire cosa diavolo è Internet tecnicamente, più del 90% di tutti loro non saprà rispondere, e allo stesso modo nel loro lato offline, desktop o meno, non sapranno manovrare shortcut, capire i percorsi della partizione o delle partizioni, distinguere una Mail vera da una malevola, etc. Quindi, l’informazione tipo che questi utenti ricevono dalla rete non solo non li sta aiutando, ma anzi sta incasinando in maniera inappropriata la loro vita e il loro quotidiano interagire sociale.

Certo molti siti, e software, si sono estinti nel tempo della Rete: Netscape il Browser, Lycos, Yahoo Geocities, e poi una infinità di Software P2P, come Kazaa, AudioGalaxy, etc. così come molte criptovalute si estingueranno nel tempo, ma queste scomparse non sono altro che metodi del loro stessa sistema, cioè utilità per affinare, forgiare e perfezionare l’intera base dell’idea che sta loro dietro ed alla nascita.

Concentrarci su questi elementi costitutivi e mantenere ferme le fondamenta della nostra futura infrastruttura piuttosto che concentrarsi sul voyeurismo della gente e sull‘inettudine di chi può avere ma sceglie di decadere nel raggiungimento di obiettivi che non possono essere certo raggiunti con un gratta e vinci.

Ecco perchè la nostra Società muore un giorno dopo l’altro dopo il 1945: le bugie convenienti adesso valgono più delle amare verità scomode da affrontare o che richiedano un tempo ragionevole per essere costruite.

Tra 5, 10 anni le aziende che non hanno visto cosa sta arrivando non avranno il tempo di chiedersi cosa sia avvenuto ma eppure l’errore è sempre lo stesso.

Se non incominciate ad impadronirvi dell’e-Commerce utilizzando le sue piattaforme vecchie, nuove e nascenti, , se non incominciate ad inserirvi nel mercato delle criptovalute, nelle energie rinnovabili, e nell’attivismo Pro-Nucleare, se ancora non sapete nemmeno manovrare un browser, o parlare un inglese base, allora risparmiate i soldi per la tecnologia, e state fuori da essa, poichè non è vostro questo Regno, e saprete solo ingolfare tutti quelli che possono creare sviluppo e benessere per le nostre Società.

       NatSoc    VS    Ignorantoni

88        –            0

E palla al centro.

o/

Annunci